Health & Wellness, Ricette & Ingredienti

Curcuma e zenzero: tutti i benefici delle due spezie

zenzero e curcuma proprietà

Curcuma e zenzero sono due spezie che spopolano all’interno di tutte le cucine. Le due piante godono di proprietà benefiche importantissime. Numerosi scienziati compiono ricerche su curcuma e zenzero, per rivelarne doti e utilità nascoste. Ecco in questo articolo tutti i benefici e le proprietà delle due spezie.

La curcuma: proprietà e ricette

La curcuma o curcuma longa è un’erba perenne originaria dell’India. La parte fitoterapica e alimentare è il rizoma, ovvero il fusto sotterraneo. Questo viene raccolto, bollito ed essiccato per creare la curcuma in polvere. Il suo odore e il suo gusto è forte e aromatico: per questo è chiamata anche “zafferano delle Indie”.

Radice di curcuma
Radice di curcuma

Proprietà della curcuma

La curcuma gode secondo scienziati e biologi di numerose proprietà.

  • Antiossidante: grazie alla presenza del suo principio attivo, la curcumina, capace di rallentare l’invecchiamento cellulare.
  • Antitumorale: pare che la curcuma contrasti ben 8 tumori differenti che colpiscono bocca, prostata, pelle, reni, mammella, fegato, colon e polmoni.
  • Cicatrizzante: è ottima come rimedio contro le scottature e le dermatiti, oltre che punture di insetti. In Oriente infatti è usata come rimedio per problemi alla pelle.
  • Antinfluenzale: la proprietà antinfiammatoria della curcuma è efficacie anche in caso di influenza. Alcuni biologi la definiscono antibiotico naturale e immunostimolante, capace di alzare le difese immunitarie.
  • Digestivo: la spezia aiuta e migliora la produzione della bile e il flusso intestinale. Questo permette allo stomaco una buona digestione, oltre che una diminuzione di meteorismo e del colesterolo.
  • Aiuta il sistema nervoso: l’assunzione della curcuma aiuta la memoria e le capacità del cervello di auto guarirsi in casi di danni, come gli ictus.

Come usare la curcuma

La curcuma è utilizzata solitamente essiccata in polvere – sia come integratore alimentare, sia come insaporitore in cucina. Per quanto riguarda l’integrazione, si consiglia la dose di massimo 2 cucchiaini al giorno. La curcumina – dicono gli esperti – raggiunge la sua massima efficacia con l’aggiunta di altri principi attivi, come la peperina del pepe, i grassi buoni e la quercetina. Molti medici inoltre sconsigliano l’assunzione a chi soffre di calcoli biliari, in quanto potrebbe sovraccaricare i reni.

Per quanto riguarda l’utilizzo in cucina, la curcuma è sempre di più utilizzata nelle tavole degli italiani – vuoi grazie all’influenza dei cibi etnici, vuoi per le sue magnifiche proprietà. L’utilizzo principale rimane ancora quello all’interno delle tisane e infusi. Molti dietisti consigliano di bere – appena svegli – un bicchiere di acqua tiepida con mezzo limone e una punta di curcuma, per riattivare il metabolismo e favorire la digestione della colazione. Un’altra bevanda popolare è invece il Golden Milk, a base di curcuma, pepe e latte vegetale.

Golden Milk
Golden Milk

La curcuma viene anche inserita all’interno di primi e secondi in cucina. Grazie al suo sapore deciso e particolare, noi di Nutribees abbiamo inserito questa spezia benefica in alcune ricette del nostro menù.

Paella di quinoa e curcuma
Paella di quinoa e curcuma

Lo zenzero: le sue proprietà e il suo utilizzo

Lo zenzero o Zingiber officinale si presenta come una specie di tubero. Solitamente lo riconosciamo fresco, ma viene anche essiccato e ridotto in polvere. Questa radice gode di molte proprietà in comune con la curcuma. Lo zenzero è:

  • Antinfiammatorio
  • Antitrombofobico, grazie alla capacità di ridurre l’aggregazione di piastrine.
  • Un rimedio contro nausea e vomito, grazie ai suoi principi attivi chiamati gingeroli.
  • Digestivo

Anche lo zenzero vede il suo utilizzo sia come integratore, sia in cucina come spezia. L’assunzione come integratore prevede una quantità dai 0.5 ai 4 g in polvere. Lo zenzero è sconsigliato ai minori di 18 anni, alle donne in gravidanza e a chi ha problemi di pirosi e diabete.

Lo zenzero in erboristeria viene spesso associato ad altre spezie come l’anice, la cannella, il cumino, la genziana e il finocchio – principalmente sotto forma di infusi e decotti. Il sapore e l’odore dello zenzero è forte e pungente – a tratti piccante. In cucina infatti viene consigliato dagli chef per insaporire secondi piatti a base di carne e pesce. Un esempio è il nostro Filetto di Orata con patate e carote.

Filetto di Orata allo zenzero
Filetto di Orata allo Zenzero con patate e carote

Zenzero e curcuma per perdere peso

Le spezie come lo zenzero e la curcuma sono anche ottimi alleati per la perdita di peso. Infatti, permettono di esaltare il sapore dei piatti senza aggiungere grassi e sale. Per questo in molti piatti NutriBees sono presenti spezie come zenzero, curcuma e curry, che hanno proprietà benefiche e rendono gustosi i nostri piatti sani e bilanciati. Aggiungili al tuo menù per perdere peso!