Health & Wellness, Lifestyle

Cibo giusto o sbagliato: come mangiare senza paranoie?

L’alimentazione e in generale la dieta viene spesso considerata in termini di ciò che è giusto o sbagliato mangiare. Questo atteggiamento nei confronti del cibo non è sostenibile nel lungo periodo e rischia di mettere a dura prova corpo e mente di chi cerca di mangiare sano. Mangiare in maniera sostenibile, godendo degli alimenti che più ci piacciono, è assolutamente possibile e consigliato. La nutrizionista milanese Grazia R. Cota si batte ogni giorno per aiutare le persone che la seguono – sui social e non – a ricostruire un buon rapporto con il cibo, a godere di esso e a non farsi prendere dalle paranoie. In questa intervista ci racconta un po’ del suo lavoro e di come riuscire a vivere l’alimentazione in maniera sana, sostenibile e senza privazioni.

cibo giusto o sbagliato
mangiare sano non vuol dire privarsi di alcuni cibi che vengono considerati come sbagliati

Quando è nata la tua passione per l’alimentazione?

La mia passione per l’alimentazione è nata tra i 17-18 anni dopo una vita di imposizioni di regole dietetiche da parte di altre persone (genitori, parenti, insegnanti, personal trainer…). Ognuno pensava di avere la verità in tasca, ognuno aveva una sua versione dei fatti. Ma io cercavo quella vera, che – ora che sono una professionista dell’alimentazione – mi rendo conto essere lontana anni luce da quella imposta da quelle persone.

Qual è la situazione più comune che riscontri nei tuoi pazienti?

Nella maggior parte dei casi, direi assolutamente l’ossessione della perdita di peso, qualunque sia il peso di partenza. E molto spesso anche la dicotomia tra giusto o sbagliato e di conseguenza tutto o nulla in ambito alimentare.

Che consigli daresti a chi vuole iniziare un percorso per mangiare meglio senza cadere in paranoie?

Per iniziare a mangiare sano senza paranoie il mio consiglio, che è quello che ripeto sempre più spesso sui social, è di evitare il fai da te. Non basta, però, questo consiglio: è importante affidarsi ai giusti professionisti, che in ambito alimentare sono Dietista nutrizionista, Biologo nutrizionista e Medico specialista in scienza dell’alimentazione. Instagram in questo aiuta le persone a mettersi in contatto con il professionista che più gli ispira empatia e fiducia, anche sulla base dei messaggi che lancia.

Sui social parli spesso di un tuo programma chiamato Smettiti a dieta: ci spieghi di cosa si tratta?

Dall’esperienza personale e quella lavorativa con le mie clienti ho sviluppato l’idea di “Smettiti a dieta”. Non è un metodo, non è una dieta miracolosa, non è fuffa. E’ un percorso alla riscoperta del cibo, del proprio rapporto con esso e delle emozioni che stanno alla base. Mangiare, infatti, non riguarda solo il cibo.

Ci sono cibi che non possono mai mancare nella tua alimentazione?

Nella mia alimentazione non possono mai mancare i finocchi, la curcuma e lo zenzero. Scherzo! Per me non possono mancare la farinata di ceci, le patate al forno e gli stick di carote al forno…tutto al forno insomma!

Dopo le feste tutti cercano di ricorrere ai ripari: cosa non si deve fare?

Dopo le feste è importante non cadere nel tranello del pensiero “adesso mi rimetto in riga, adesso rimedio a quello che ho combinato in questi giorni”, proprio figlio della mentalità “giusto o sbagliato” e “tutto-nulla” che si ha nei confronti del cibo. E’ importante invece mangiare normalmente, soprattutto senza regole rigide o restrizioni che possano alimentare il circolo vizioso della dieta.

giusto o sbagliato
Le diete restrittive non portano da nessuna parte!

Ci sono dei falsi miti riguardanti l’alimentazione che non sopporti?

Sicuramente i 5 falsi miti che proprio non sopporto sull’alimentazione sono

  1. La pasta va mangiata solo integrale
  2. I dolci fanno male
  3. Il digiuno intermittente è la panacea di tutti i mali
  4. Lo zucchero è una sostanza che dà dipendenza
  5. L’indice di massa corporea (IMC o BMI) è una misura accurata della mia salute

Cosa pensi dei servizi di healthy delivery food e di Nutribees?

L’idea di un delivery di healthy food è molto bella, rende gli alimenti “healthy”, “sani”, disponibili per più persone. Uso la parola “sano” tra virgolette perchè, ancora una volta, nel mondo “giusto o sbagliato” dell’alimentazione molti dei piatti anche presenti su Nutribees non vengono considerati “sani”. Niente di più lontano dalla verità! Per questo nello specifico il servizio di Nutribees mi piace molto, consiglio a tutti di assaggiare una box!

Ordina Ora

Per contattare le nutrizionista Grazia R. Cota, puoi scrivere al suo indirizzo email dietistagraziacota@gmail.com