Health & Wellness

La dieta del mesomorfo: principali caratteristiche.

Il mesomorfo è uno dei tre somatotipi base e viene considerato da biologi e nutrizionisti un soggetto “baciato dalla genetica”. Grazie alle sue caratteristiche, la sua è una dieta assolutamente non restrittiva. Ecco le caratteristiche principali del mesomorfo e della sua dieta.

Il mesomorfo e le sue caratteristiche

Il mesomorfo è dotato di una corporatura muscolosa, atletica e di un metabolismo estremamente veloce: infatti il mesomorfo difficilmente ingrassa e facilmente dimagrisce. Quando si allena il soggetto mesomorfo utilizza metodiche specifiche, per riuscire a massimizzare i risultati; ha una capacità di recupero muscolare più breve rispetto a tutti gli altri somatotipi e non ha alcuna difficoltà ad allenarsi frequentemente, addirittura fino a 5/6 volte a settimana.

Somatotipi: Quali sono e come si differenziano

Con il termine somatotipo si intende la struttura corporea dell’individuo. Esistono tre somatotipi principali, dai quali derivano ben più di 70 categorie. Non è assolutamente facile, secondo biologi e nutrizionisti, identificarsi esattamente in uno dei tre somatotipi base.

I tre somatotipi principali sono endomorfo, mesomorfo ed ectomorfo. Questi si differenziano per caratteristiche fisiche, metabolismo, tipo di allenamento e di alimentazione.

I tre somatotipi principali: Mesomorfo, Ectomorfo, Endomorfo.
I tre somatotipi principali
  • Endomorfo: è caratterizzato da spalle strette, fianchi larghi e grasso corporeo elevato. Il somatotipo endomorfo accumula grasso con molta facilità, ha un fisico tondeggiante con un addome sporgente. Gli individui endomorfi sono facilmente soggetti a problemi di obesità. La sua alimentazione deve essere controllata, in modo che si faccia attenzione a calorie e carboidrati assunti. Infatti, l’endomorfo deve controllare l’apporto di carboidrati con un indice glicemico alto, in quanto tende a sviluppare l’insulinoresistenza.
  • Ectomorfo:  sono solitamente individui alti, esili con un’ossatura minuta. Hanno una muscolatura quasi inesistente e una percentuale di grasso molto bassa. Visto il suo corpo esile, l’ectomorfo deve mangiare molto, facendo attenzione però che le elevate calorie che assume non si trasformino in grasso. La sua alimentazione deve essere meticolosa e organizzata in base al giusto rapporto tra i macronutrienti.
  • Mesomorfo: muscoloso, con un aspetto maturo e una postura corretta. Il mesomorfo ha quello che si dice “il fisico perfetto“, caratterizzato da una notevole massa muscolare ed una bassa percentuale di grasso.

Le caratteristiche della dieta del mesomorfo

Dieta bilanciata per mesomorfo
Dieta bilanciata per mesomorfo

Il segreto principale dell’uomo e della donna mesomorfi è quello di poter seguire un’alimentazione senza particolari restrizioni. Grazie alla sua genetica potrebbe mangiare di tutto, sviluppando muscolo e perdendo grasso in maniera facile e regolare. Nonostante la fortuna di questi soggetti, il consiglio è sempre quello di seguire un’alimentazione bilanciata e salutare, che permetta di mantenere i risultati a lungo termine.

La maggior parte dei nutrizionisti descrive la dieta per i soggetti mesomorfi secondo la suddivisione in percentuale dei macronutrienti. La corretta spartizione dei nutrienti si esaudisce in:

  • 50% di energia da carboidrati.
  • 33% di energia da proteine magre.
  • 20% di energia da grassi buoni.

La dieta del mesomorfo: i macronutrienti

I carboidrati

I carboidrati non sono un problema: i mesomorfi possono assumerli in grande quantità e anche ad alto indice glicemico, nonostante sia sempre meglio preferire fonti integrali. Molti Personal Trainer consigliano di introdurre una buona dose di carboidrati dopo l’allenamento, per facilitare la spinta degli zuccheri nei muscoli. Noi di Nutribees ogni settimana offriamo un menù con un’ampia scelta di primi piatti a base di cereali integrali e non, come la nostra Insalata di Farro e Gamberi.

Insalata di Farro e Gamberi

Le proteine

L’apporto proteico giornaliero è indispensabile per ricostruire le fibre muscolari danneggiate durante le sessioni di allenamento. La dieta bilanciata del mesomorfo prevede uova, legumi associati a cereali, pesce e carni magre. Il mesomorfo preferisce fonti di carne bianca come pollo e tacchino, accompagnate sempre da una buona dose di verdure e cereali. Nonostante il beneficio, è importante non esagerare con le porzioni di carne, perché potrebbero affaticare il lavoro dei reni. Infatti, l’apporto giornaliero di proteine consigliato non dovrebbe superare i 1,5 grammi per kg.

Esempio di piatto a base di proteine
Tacchino arrosto con carote e cavolfiori

I grassi

Infine i grassi buoni, come gli acidi grassi Omega-3 e Omega-6 sono importanti per chiudere il bilancio energetico del mesomorfo. La corretta alimentazione prevede l’assunzione di questi lipidi da diverse fonti: olio evo, avocado, semi e frutta secca, avocado e pesci come il salmone. Un piatto ricco di grassi buoni è il nostro Salmone ai semi di papavero con riso rosso e cavoletti, esempio di piatto unico e bilanciato con ottime fonti di grassi, proteine e cereali.

Piatto unico e bilanciato
Salmone al papavero con riso rosso e cavoletti

Un servizio specifico come Nutribees.com offre la possibilità di creare un menù personalizzato in base alle esigenze specifiche di ognuno. Nutribees ha l’obiettivo di supportare a 360 gradi tutte le persone che desiderano migliorare il loro benessere tramite l’alimentazione, per questo offre delle soluzioni affidabili studiate con nutrizionisti e dietisti.

Un modo per seguire uno stile di vita sano, senza rinunciare alla buona cucina! Se sei curioso di scoprire i servizi di Nutribees ti consigliamo di visitare questa pagina.